Storie

Vizietti storici: io non sono una escort

Non intendo andarci troppo pesante con questa storia dei vizi berlusconiani. Mi fa pensare a Wilma Montesi e mi nausea conoscere così da vicino – seppure in modo indiretto – il premier. Sia che queste donne siano pagate, sia che si tratti di un complotto della nuova DC (PD+UDC) che parte proprio dalla Puglia in cui questa rinnovata Balena Bianca muove i primi passi; ma a un certo punto non riesco più a continuare a leggere, ascoltare, soprattutto, guardare.

E’ tutto molto in linea coi tempi-che-corrono.

E, se vogliamo, col post precedente.

Riesumo così una vecchia rubrica poco usata, Vizietti storici, il cui titolo si riferisce alle interviste d’epoca, solitamente, ma in questo caso assume un altro, basso, valore.

(basso?! chi son io per giudicare?)

Il video che posto in questo caso è, in realtà, solo audio. Per un’altra intervista alla Montereale, con tanto di immagini, cliccate QUI: la cosa più divertente, tra l’altro, è la pubblicità di Kakà a lato.

(penso a Berlusconi, fritto in questo modo, e forse era l’unico)

Standard