Corpi estranei

Ama le cose che hai fatto

urizen

Ama le cose che hai fatto.
Quelle venute male, quelle sporche e imperfette. Quelle rimaste nel nucleo di un primo impulso, col sangue ancora addosso. Quelle che ti hanno portato la fortuna del dilettante, che ancora ti vengono in soccorso nella terra in cui sei caduto infetto, svenuto.
Ama le cose più stupide, non meditate, quelle che rivelano la tua impazienza bambina.
Ripudia la freddezza, il professionismo degli amici che invecchiano e non muoiono.
Ripudia il fetore di chi minaccia la tua grazia per minacciare se stesso.
Ama le cose che hai fatto.
Poi dimenticale, e lascia che il tuo tempo scorra al contrario.


Beppe Niagara | Ultime istanze

Standard